Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Marco Scotini alla Investec Cape Town Art Fair

Data:

18/02/2022


Marco Scotini alla Investec Cape Town Art Fair

Il curatore italiano Marco Scotini partecipa all’edizione 2022 della Investec Cape Town Art Fair (18-20 febbraio 2022) nell’ambito del “Talks Programme”, una serie di conferenze e tavole rotonde su vari temi inerenti l’arte. Rispoli parteciperà alla discussione intitolato "ARTE & DESIGN PER IL FUTURO: VERSO ECOLOGIE RADICALI E CREATIVE” che si terrà sabato 15 febbraio dalle 12:00 alle 13:00 presso il Cape Town International Convention Center.

Marco Scotini discuterà le ecologie creative e le pratiche curatoriali che comprendono sia gli approcci storici alla natura nell'arte che i lavori più recenti motivati ​​dal punto di vista ecologico e socio-politico, nonché di come artisti e designer sono ispirati dall'ambiente naturale e, a loro volta, modellano l'ambiente intorno a loro.

Programma di conferenze 2022

A cura di The Art Momentum per Investec Cape Town Art Fair

VENERDÌ 18 febbraio

11:00 – 12:00 | Conferenza 1

CONSERVARE, INTERPRETARE E APPROPRIARE IL PATRIMONIO PER UN FUTURO PIÙ EQUO

Il patrimonio ha molte forme, da forme tangibili come opere d'arte e manufatti a forme immateriali come ricordi, valori e costumi. Al di là dell'impatto che i campi culturali hanno in sé e per sé, i partenariati che coinvolgono attori culturali possono anche aumentare l'impatto di politiche più ampie, così come la pratica di proteggere e comunicare il significato del patrimonio materiale e immateriale. L'istruzione, la promozione e la programmazione pubblica per la conservazione delle risorse storiche possono portare non solo ad un futuro più sostenibile per il patrimonio, l'arte e le istituzioni culturali in generale, ma anche a rafforzare la loro capacità di migliorare la nostra resilienza e il nostro benessere contribuendo a costruire , società inclusive e sostenibili. Questo pannello affronterà il ruolo che una significativa collaborazione istituzionale e programmazione ha nella conservazione, interpretazione e appropriazione del patrimonio sia materiale che immateriale.

Moderatore: Shiran Ben Abderrazak (Direttore Esecutivo, Fondazione Rambourg)

Relatori: Charlotte Ashamu (Economic Development Practitioner, Institute for the Preservation of Cultural Heritage, Yale), Koyo Kouoh (Executive Director e Chief Curator, Zeitz MOCAA)

13:30 – 14:30 | Conferenza 2

ARTE & DESIGN PER IL FUTURO: VERSO ECOLOGIE RADICALI E CREATIVE

Il mondo naturale è sempre stato fonte di ispirazione per gli artisti. Oggi ci sono un certo numero di artisti e designer che cercano di indagare il nostro rapporto umano con l'ambiente incorporando all’interno la loro pratica creativa. Questo cambia il modo di pensare ai luoghi di produzione; invece di uno studio come l'unico luogo in cui creare, questi professionisti coinvolgono il mondo naturale in un modo molto più attivo e immediato, interagendo con l'ambiente naturale in modi nuovi o introducendo materiali naturali in nuovi contesti. Questo pannello discuterà le ecologie creative e le pratiche curatoriali che comprendono sia gli approcci storici alla natura nell'arte che i lavori più recenti motivati ​​dal punto di vista ecologico e socio-politico, nonché di come artisti e designer sono ispirati dall'ambiente naturale e, a loro volta, modellano l'ambiente intorno a loro.

Moderatore: Olivia Barrell (fondatrice, Art Forms)

Relatori: Tuli Mekondjo (Artista, Namibia), Andile Dyalvane (Ceramic Artist, Sud Africa), Heath Nash (Direttore, Our Workshop), Marco Scotini (Direttore artistico, FM Center for Contemporary Art, Milano/Responsabile delle arti visive e curatoriale Dipartimento di Studi, NABA, Roma/Milano)

5:00 – 16:00 | Conferenza 3

AUTOBIOGRAFIA, AUTORAPPRESENTAZIONE E NARRATIVE TRASFORMANTI: ASHRAF JAMAL IN CONVERSAZIONE CON THANIA PETERSEN E BILLIE ZANGEWA

Il corpo è al centro del lavoro di Thania Petersen e Billie Zangewa, uno strumento artistico offerto come tela per sfidare e decostruire le convenzioni che governano le donne di colore. In tutto il suo lavoro, che comprende "autoritratti" fotografici, installazioni, performance art multisensoriali e video, Petersen è una figura centrale, che adotta una diversità di personaggi teatrali per riflettere sulle sue identità personali e storiche. I suoi punti di riferimento includono la sua eredità di “Cape Malay” profondamente radicata e la leggenda e i miti delle cerimonie religiose islamiche sufi. Meglio conosciuto per gli arazzi di seta grezza cuciti a mano, Zangewa crea composizioni figurative che sfidano l'oggettivazione storica e lo sfruttamento della forma femminile Nera. Sin dalla nascita del figlio, si è concentrata sempre più sulla rappresentazione di se stessa nello spazio domestico, raffigurando il lavoro svolto dalle donne spesso sottovalutato o ignorato. In una conversazione con Ashraf Jamal, Petersen e Zangewa riflettono sulle intersezioni tra autobiografia e autorappresentazione nel loro lavoro e su come cambiano le narrazioni su razza, ruoli di genere e identità.

Moderatore: Ashraf Jamal (Accademico/Scrittore/Teorico culturale, Sud Africa)

Relatori: Thania Petersen (Artista, Sud Africa), Billie Zangewa (Artista, Malawi/Sud Africa)

17:00 – 18:00 | Conferenza 4

INTO THE METAVERSE: L'IMPATTO DI NFT SUL MONDO DELL'ARTE

Gli NFT sono cresciuti enormemente in popolarità nel corso del 2020 e del 2021, con collezioni d'arte per un valore di milioni vendute come JPEG digitali e le migliori etichette di moda che hanno rilasciato dispositivi indossabili virtuali. Nel febbraio 2021, Christie's ha lanciato un'asta online di un'opera d'arte digitale basata su NFT dell'artista Beeple (noto come Mike Winkelmann), senza alcuna stima e un prezzo di apertura di $ 100. L'opera alla fine è stata venduta per l'incredibile cifra di 69,3 milioni di dollari, stabilendo un record assoluto per un'opera d'arte digitale e rendendo Beeple il terzo artista vivente più costoso all'asta. Ma cosa sappiamo effettivamente degli NFT? Quali sono? Come funzionano? E ci stiamo muovendo verso un mondo dell'arte completamente digitalizzato? Questo pannello affronterà alcune delle domande più frequenti sugli NFT, esplorando anche il loro impatto sugli artisti che li producono, l'arte digitale come investimento e il mercato dell'arte in generale.

Moderatore: Veronica Coutts, consulente e sviluppatore Blockchain, JHB

Relatori: Alex Coetzee (Artista/Co-fondatore, The PLOT Gallery), PR$DNT HONEY alias Rendani Nemakhavhani (Digital Artist/Graphic Designer, Sud Africa)

Per maggiori infomazioni. clicca qui

 

Informazioni

Data: Da Ven 18 Feb 2022 a Dom 20 Feb 2022

Organizzato da : Investec Cape Town Art Fair

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura di Pretoria

Ingresso : Libero


553