Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione Culturale

 

Cooperazione Culturale


La cooperazione culturale e scientifica  fra il Sud Africa e l’Italia è basata sui seguenti accordi:

1. Accordo sulla cooperazione culturale
Firmato a Città del Capo il 13 marzo 2002 e ratificato da ambedue le parti. Il relativo programma esecutivo è attualmente soggetto a revisione dal competente Ministero sudafricano. Le attività in questione sono lo scambio di professori, esperti nel sistema d’insegnamento e ricercatori; finanziamento di docenti nelle Università del Witwatersrand, Cape Town e Natal; scambio di materiale didattico; concessione di borse di studio; partecipazione a festival cinematografici e scambio di artisti e mostre; cooperazione e scambi amministrativi di archivi, biblioteche ed accademie; traduzione e pubblicazione di maggiori lavori di letteratura scientifici o artistici anche attraverso la partecipazione a differenti premiazioni; cooperazione potenziata nei settori dell’archeologia, musei e restauro del patrimonio culturale e lotta contro il commercio illecito di oggetti culturali; cooperazione fra agenzie stampa, organizzazioni stampa e case editrici; scambi nel settore dei media, contatti fra organizzazioni sportive e comitati olimpici; attività che garantiscano la piena tutela dei diritti umani.

2. Programma esecutivo di cooperazione scientifica e tecnologica
Il 29 novembre 2010 è stato firmato a Pretoria il quarto Programma Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica, valido per il triennio 2011-2013.
Il Programma, volto a rafforzare gli intensi e proficui rapporti di cooperazione scientifica tra i due Paesi, individua sette aree prioritarie di ricerca: astrofisica e radio astronomia, tecnologie dell’informazione e comunicazione, fisica, biotecnologie, nanotecnologie e materiali avanzati, medicina e salute, energia e ambiente. È previsto il finanziamento dello scambio di ricercatori per dieci progetti congiunti di ricerca, selezionati in queste aree. Sono stati anche selezionati sei progetti di “grande rilevanza”, che potranno ricevere il finanziamento unilaterale da parte italiana

3. Accordo di coproduzione Cinematografica
Firmato il 13 novembre 2003, l'accordo è applicabile anche a cittadini dell’Unione Europea e della regione comunitaria per lo sviluppo dell’Africa Meridionale (SADC - Southern African Development Community Region). Il testo fornisce i regolamenti, le norme da attuarsi allo scopo che ogni parte consideri come un film nazionale ogni coproduzione così eseguita ai termini di quest’accordo. 


65