This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Preferences cookies

IL DUO JAZZ PAOLO FRESU E DANIELE DI BONAVENTURA IN SUD AFRICA E MAURITIUS

Poster Jazz Concert

L’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura a Pretoria, in collaborazione con il Consolato d’Italia a Cape Town e il Consolato Onorario d’Italia a Mauritius, hanno il piacere di annunciare i concerti del duo jazz Paolo Fresu (tromba e flicorno) e Daniele di Bonaventura (bandoneon), che si esibiranno il 5, il 7 e il 9 settembre rispettivamente a Pretoria, Cape Town e Port Louis.

Già insieme in vari progetti, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura si ritrovano qui in nella dimensione più ristretta del duo, per creare un concerto di grande effetto nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei.

Paolo Fresu (tromba, flicorno, effetti) è vincitore di innumerevoli premi e si è esibito in tutto il mondo negli ultimi 30 anni. La banda del paese e i grandi riconoscimenti internazionali, la campagna sarda, la scoperta del jazz e delle mille collaborazioni, l’amore per le piccole cose e per Parigi. Sono pochissime le persone capaci di mettere insieme un tale insieme di elementi e trasformarlo in un’incredibile e rapida crescita stilistica. Paolo Fresu ci è riuscito proprio in un paese come l’Italia dove la cultura jazz è stata conosciuta – per troppo tempo – quanto Shakespeare o le tele di Matisse. La ‘magia’ sta nell’immensa naturalezza di un uomo che, come pochi altri, ha saputo trasportare il significato più profondo della sua ‘magica’ terra nella più preziosa e liberatoria delle arti. A questo punto della sua fortunata e lunga carriera, non c’è bisogno di enumerare le registrazioni, i riconoscimenti e le varie esperienze che lo hanno imposto a livello internazionale e che fanno amare ecumenicamente la sua musica: dentro il suono della sua tromba c’è la linfa che ha dato lustro alla nouvelle vague del jazz europeo, la profondità di un pensiero che non è solo musicale ma, soprattutto, l’inesauribile passione che da sempre lo sostiene.

Daniele di Bonaventura, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato fin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata, pur avendo una formazione musicale classica (diploma in Composizione) iniziata all’età di 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra.

Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro, del cinema e della danza. Si è esibito nei maggiori festival italiani ed internazionali tra cui Rumori Mediterranei a Roccella Jonica, Jazz & Immagine a Villa Celimontana a Roma, Ravenna Jazz 2000, Clusone Jazz 2001, Biennale Arte Venezia 2001, Festival della Letteratura Mantova 2004, Cormòns 2005, Music Hall Festival e Royal Festival Hall a Londra, Music Hall a Leeuwarden, 30° Deutsches Jazz Festival a Francoforte, Berlin Jazz Festival, Festa de la Mercè a Barcellona, ​​Opera House al Cairo, e infine Svizzera, Portogallo, Brasile, Argentina, Slovenia, Singapore, Stati Uniti e Sud Africa.

I concerti sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione:

· 5 settembre h18:30 – Atterbury Theatre, Pretoria

· 7 settembre h19:00 – Hugo Lambrechts Music Centre, Cape Town

· 9 settembre h19:30 – Caudan Arts Centre, Port Louis (Mauritius)

Per ulteriori informazioni, contattare l’Istituto Italiano di Cultura: iicpretoria.eventi@esteri.it  – 012 342.00.10